Crea sito
I would like to ask you to sign up with the Best Hosting and read more web hosting reviews.

Dancer in the dark

Stampa
Categoria: Film
24 Mag 2012
Scritto da Pensieri e Libertà Visite: 6969

http://eu.movieposter.com/posters/archive/main/22/A70-11479

Film del 2000 diretto da Lars Von Trier, innovativo perché è la novità dell’anno, non è solo un film ma un film-musical.

La protagonista è Selma, giovane donna appassionata di musical che si trasferisce negli Stati Uniti dalla Cecoslovacchia insieme al figlio Gene. Ha un vita difficile e segnata dal dolore e dalla fatica, la ragazza lavora in una fabbrica e in più porta a casa lavoro extra per accumulare una cospicua somma di denaro.

Selma è affetta da una grave malattia che la ridurrà in cecità e a causa di questo perde il lavoro e anche i soldi accumulati per operare il figlio che ha la sua stessa malattia, i soldi le vengono rubati e da qui inizia il suo incubo peggiore.

La particolarità del film non sta solo nel fatto che è un musical, ma è stato girato quasi per intero con telecamera a mano, per cui risulta spesso instabile, tranne le scene in cui Selma si dedica al ballo e al canto dove le scene vengono girate con più telecamere, in una scena chiave del film ne vengono usate addirittura 100, e sono gli unici momenti per la protagonista in cui evade dalla realtà e sogna.

Per essere un film-musical è molto triste e drammatico e spesso viene definito antimusical proprio per la sua trama molto diversa dai musical che siamo abituati a vedere, nonostante la sua drammaticità è un film straordinario e molto commovente.

La storia di Selma è la storia di tanti ma dimostra il coraggio di pochi, combatte fino alla fine purchè suo figlio non viva una vita come la sua, cioè fatta di sacrifici e di stenti.

Selma viene interpretata dalla cantante Bjork e alcune delle canzoni che canta nel film sono state raccolte in un album chiamato SelmaSongs, in esso è contenuta una canzone che Bjork nel film ha duettato con Thom Yorke, cantante dei Radiohead.

Il film ha vinto la Palma d’oro per essere stato il miglior film del 53° Festival di Cannes.

Il regista ha rivelato che durante le riprese del film i rapporti con Bjork erano molto tesi.

Per gli appassionati di cinema e non è un film da non perdere sia perché è un’innovazione del musical sia per la storia triste e dura di Selma.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

feed-image Feed Rss
Free Joomla 1.7 Templates designed by College Jacke